Siena nello specchio del Medioevo

Siena nello specchio del medioevo con “La Città del Sì”

Siena raccontata attraverso lo specchio del medioevo, questo il tema del prossimo fine settimana del festival “La Città del Sì”. Proseguono i weekend dedicati ai 700 anni dalla traduzione in volgare del Costituto Senese, e venerdì 9 ottobre è la volta della rassegna “Sì, è storia”.

Si inizia alle ore 17 presso l’antico spedale del Santa Maria della Scala, dove Mauro Ascheri e Giorgio Chittolini terranno una lezione dal titolo “Il Governo della Città”. Un vero e proprio racconto attraverso i tratti più importanti del tempo, a partire da quando, nel 1309, il governo della città rese consultabile a tutti nella stanza della Biccherna del Palazzo Pubblico (appena costruito), il più lungo documento in volgare scritto nel Trecento: il Costituto senese.

Sempre al Santa Maria della Scala si terranno le originali e inedite visite guidate ai palazzi storici della città in compagnia dei personaggi della Siena trecentesca. Questa settimana sarà possibile incontrare il poeta gaudente Cecco Angiolieri, Santa Caterina da Siena, Provenzan Salvani. I gruppi accompagnati da una guida entreranno ogni mezz’ora dalle ore 17 alle ore 20 (8€ ridotto per i gruppi a 5€ – prenotazioni presso il centro Guide telefonando allo 0577/43273).

Il festival prosegue sabato 10 ottobre con la possibilità di visitare gli spazi più intimi delle Contrade. Questa volta apriranno le porte dei propri oratori e musei: Giraffa, Istrice, Nicchio, Onda, Pantera e Torre. Le visite si terranno dalle 10 alle 13 e per informazioni e prenotazioni è possibile contattare i numeri 0577/292614 e 0577/292615 (dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 12,30).

Grande attesa per l’inaugurazione al complesso museale del Santa Maria della Scala, della mostra “Federico Barocci (1535-1612). L’incanto del colore. Una lezione per due secoli”, che fino a gennaio esporrà 34 capolavori, tra i quali spiccano opere di esaltante bellezza restaurate per l’occasione, come la Deposizione del Duomo di Perugia e il Perdono di Assisi dalla chiesa di San Francesco a Urbino.

Sempre negli spazi medievali del Santa Maria della Scala, proseguono le mostre dedicate alle bandiere storiche delle Contrade della collezione Stibbert, recentemente restaurate, e ai Carrocci del Corteo storico del Palio, per rivivere le emozioni che hanno accompagnato in questi secoli la città con la sua festa che affonda le sue origini nel medioevo e nelle compagnie militari.

E chi sceglierà di visitare Siena avrà un’opportunità in più: ben 31 ristoranti cittadini si sono infatti uniti per dare vita alla rassegna “Sì, è gusto”, un circuito enogastronomico per scoprire i piatti e i prodotti tipici di Siena abbinati alle pietanze di cucina medievale, rigorosamente innaffiati dalle eccellenze enologiche delle Terre di Siena. Spazio anche ai più golosi con la “Carta dei dolci della Città del Sì”, dalla quale si potranno assaporare i famosi dolciumi della tradizione senese e di provenienza medievale come panforte, ricciarelli e molti altri ancora.

Per informazioni e per consultare il programma completo del festival “La Città del Sì”, è possibile visitare il sito internet http://lacittadelsi.comune.siena.it, oppure contattare i numeri 0577 292340 – 292230.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: