Appuntamenti culturali

Per “Sì, è Natale” il Teatro dei Rinnovati si ispira a Tito Lucrezio

Proseguono gli eventi d’eccezione con il ricco cartellone di “Sì, è Natale” all’insegna dei festeggiamenti per i 700 anni del Costituto Senese.

Dopo un bis di appuntamenti musicali dedicati all’anima del Gospel e alle melodie del Sogno Gotico, sarà il Teatro dei Rinnovati ad alzare il sipario del suo palcoscenico.

Lunedì 4 gennaio alle ore 21.15, infatti, è la volta dell’affascinante spettacolo di danza “L’Ultimo Giorno per Noi”, della compagnia Virgilio Sieni, per la regia di Virgilio Sieni e musiche di Robert Schumann, con Ramona Caia, Massimiliano Barachini, Jacopo Jenna, Csaba Molnàr e Daniele Ninarello.

La produzione, che vede la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Siena e Firenze, del Ravenna Festival oltre al sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione Toscana, trae ispirazione dal “De Rerum Natura” di Tito Lucrezio, e in particolar modo dal VI libro, dove l’autore parla degli agenti terreni che gli uomini non possono controllare, come i terremoti e le eruzioni descrivendo, infine, la peste di Atene.

Lo spettacolo mette in scena sottoforma di movimenti, l’anima dell’opera, come i corpi di bambini morenti che a loro volta sostengono i genitori, corpi riversati e dolorosi nella richiesta di conforto e vicinanza.

Allo stesso tempo, altri due avvenimenti hanno determinato lo sviluppo del lavoro, le cadenze del gesto e la qualità dei corpi tangenti dei danzatori: la recente tragedia del cosiddetto “gommone di Malta”, dove cinque emigrati vengono trovati e ricacciati in mare senza soccorso, alla deriva disumana, e la fotografia di Merillon, chiamata la Madonna di Benthala, la madre che perse i suoi sette figli nell’esplosione di una bomba.

Una coreografia sul sostenersi e sulla ciclicità del gesto, che si rigenera nella fisica e nell’etica, nell’emozione e nell’incessante ora del desiderio. Un desiderio che crea tenuità e incanto, che scioglie il corpo nella dinamica e reinventa una sintassi della fine.

Torna, infine, martedì 5 gennaio, l’appuntamento più atteso dai più piccoli con le Fiabe Animate delle Cooperative La Proposta e Camaleonde che, a partire dalle ore 16.30, animeranno l’Orto dè Pecci con “L’Orto Ricorda..la Festa del Ceppo”. (Prenotazione obbligatoria, info e biglietti, Coop. “La Proposta” tel. 0577/222201 e-mail: info@ortodepecci.it).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: